Sede principale di Genova

La sede di Genova dell’Istituto di Biofisica è attiva dal 1969 come Istituto di Cibernetica e Biofisica, per iniziativa di Antonio Borsellino e Guido Palmieri.

Uno dei principali temi di ricerca del istituto è lo studio dei canali, trasportatori e recettori coinvolti nel trasporto ionico attraverso le membrane biologiche, a fine di comprendere i meccanismi molecolari responsabili della regolazione di numerose funzioni cellulari, come l’omeostasi cellulare e la comunicazione tra le cellule, con particolare attenzione alle neuroscienze. Molta della ricerca nei nostri laboratori riguarda alla comprensione dei meccanismi fisiopatologici responsabili dei difetti funzionali riscontrati in malattie ereditarie causate da mutazioni del DNA codificante i sistemi di trasporto e la farmacologia molecolare finalizzata alla correzione di tali difetti.

Le principali tecniche d’indagine sono l’elettrofisiologia, la microscopia, comprese misure di ioni intracellulari e analisi d’immagini, tecniche di DNA ricombinante ed espressione eterologa, metodi di biochimica, spettroscopia, biologia strutturale e la microscopia a forza atomica (AFM). Una particolare rilevanza ha anche la formulazione di modelli di sistemi complessi al calcolatore.